Igor, a ottobre udienza preliminare in videoconferenza

Il prossimo ottobre Norbert Feher, alias Igor Vaclavic, detenuto nel carcere di Zuera (Saragozza) per i tre omicidi commessi in Spagna, dovrebbe comparire per la prima volta in videoconferenza con il gup del Tribunale di Bologna Alberto Ziroldi, che deciderà sul suo rinvio a giudizio.
Lo scorso aprile il pm Marco Forte e il Procuratore capo Giuseppe Amato hanno formalizzato al serbo la richiesta di rinvio a giudizio e l'obiettivo è processare Igor in tempi brevi, con un collegamento dalla Spagna. Non c'è ancora un giorno stabilito in cui si terrà l'udienza preliminare, ma il gup ha indicato tre date nel mese di ottobre per permettere alle autorità spagnole di scegliere quando approntare la videoconferenza. Nell'atto inoltrato due mesi fa al giudice dell'udienza preliminare, i pm italiani hanno messo in fila 11 capi di imputazione nei confronti di Feher: dalla rapina ai danni della guardia giurata Piero Di Marco, aggredita il 30 marzo 2017 nel Ferrarese, all'omicidio del barista di Budrio (Bologna) Davide Fabbri, l'1 aprile, all'agguato nel Mezzano di una settimana dopo, con l'assassinio del volontario Valerio Verri e il tentato omicidio del poliziotto provinciale Marco Ravaglia. Nel frattempo l'avvocato Cesare Pacitti del foro di Bologna, che difende il killer dai primi atti giudiziari dell'aprile 2017, nelle scorse settimane è volato in Spagna e per la prima volta ha avuto un colloquio con il suo assistito.
Marted├Č 12 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2018 21:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-06-13 10:28:52
si processo, ma NO rito abbreviato e NE sconti di PENA. ma carcere fino a che vive. e se i radicali hanno da ridire lasciateli parlare
2018-06-13 07:57:05
ma impiccatelo st'assassino...ancora a mantenerlo a sbafo. spagnoliii non siete italiani, e daje no?!
QUICKMAP