Rimini choc: «Odiamo i negri» e lo riempiono di pugni

Si sono presentati, in tre, al portone della sua abitazione in un comune del Riminese e non appena ha aperto l'uscio hanno cominciato ad aggredirlo urlando frasi come 'io odio i negrì e 'non finisce quì mentre uno lo ha colpito al volto con un pugno. Vittima dell'aggressione - così riporta la stampa locale riminese - un ragazzino 17enne, mamma italiana e papà africano, nato e cresciuto nella cittadina romagnola. In casa, all'arrivo dei tre - di cui il giovane conosce volti e nomi - con il 17enne c'era anche la madre.

Dopo averlo colpito, gli autori sono scappati mentre la donna ha soccorso il figlio caduto a terra. Ferito, con un labbro spaccato e un occhio che gli fa male, il giovane è stato medicato al Pronto Soccorso: oggi presenterà denuncia verso i ragazzi, coetanei, che lo hanno aggredito. Da quanto riferito dalla mamma ai quotidiani pare che già la scorsa settimana, in occasione della Fiera di San Gregorio a Morciano, fra i ragazzi e il figlio vi fosse stato un diverbio, forse per una ragazza e non era la prima volta che era stato raggiunto da insulti razzisti.
Mercoledì 21 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2018 16:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 26 commenti presenti
2018-03-22 13:46:41
Paura del 'nero', non c'√® dubbio. Fanno sorridere certi tentativi di 'nobilitare' un avversione secolare chiamando in causa la religione e quant'altro. Non si tratta che di idiosincrasia conclamata verso una diversa pigmentazione, se poi l'africano √® cristiano o mossulmano pensate interessi veramente a qualcuno? Io dico di no, anche se fossero i pi√Ļ bravi cristiani del mondo sarebbero sempre alla gogna.
2018-03-22 13:38:20
Non si tratta di razzismo. Bensì di vandalismo. Parliamo di un adolescente aggredito a casa sua, davanti alla mamma (italiana). I giovani che oggi aggrediscono per motivi razziali, domani aggrediranno anche anziani, disabili, persone in sovrappeso, persone introverse, ecc. Perché l' intolleranza per il diverso, non riguarda solo le razze.
2018-03-22 13:13:31
Questo ragazzetto non è un immigrato, è figlio di madre italiana e pertanto è italiano. Quello che hanno fatto i suoi aggressori è vergognoso. Ma, a prescindere da questo, l'odio e la violenza solo per il colore della pelle è sempre condannabile. Sono contraria all'ingresso non controllato di tutti questi immigratti, ma sono altettanto contraria al razzismo
2018-03-22 12:16:32
Non possiamo nemmeno pi√Ļ curarci al Nord, tante sono le spese per gli immigrati che ci impediscono di effettuare i rimborsi dalle regioni pi√Ļ virtuose. Poi parliamo di razzismo, a me sembra che tutto vada contro gli italiani e che moltissimi ormai dormono all'aperto o in macchina mentre 18enni nigeriani stanno al caldo negli hotel a spese nostre. Questo √® razzismo verso di noi
2018-03-22 15:28:19
ignobile
26
  • 850
QUICKMAP