Conte, il giallo del cv. M5S: mai citati titoli a New York. Di Maio: non sanno cosa inventarsi

Conte, il Nyt: nel curriculum cita la New York University ma non risulta. Di Maio: non sanno che inventarsi
di Mario Ajello
Giuseppe Conte non è ancora premier e già si trova alla prese con la prima bufera mediatica. A innescarla è stato il New York Times che ha evidenziato una presunta incongruenza nel curriculum di 12 pagine del presidente del Consiglio in pectore. Conte vi afferma di aver perfezionato gli studi alla New York University tra il 2008 e il 2012 per «non meno di un mese». Il quotidiano Usa, però, sostiene che «non si trova nessuno nei registri con il nome Giuseppe Conte». A dirlo è la portavoce della prestigiosa università. Netta la replica M5S, con Di Maio che taglia corto: «Non sanno cosa inventarsi».

LEGGI ANCHE Conte: non sarò un esecutore
LEGGI ANCHE Conte difensore del metodo Stamina, esplode il caso​
 
«Nel suo curriculum Giuseppe Conte ha scritto con chiarezza che alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi. Non ha mai citato corsi o master frequentati presso quella Università. Quindi la stampa internazionale e quella italiana si stanno scatenando su presunti titoli che Conte non ha mai vantato!», puntualizza in una nota l'Ufficio Comunicazione del MoVimento 5 Stelle. «Conte, come ogni studioso, ha soggiornato all'estero per studiare, arricchire le sue conoscenze, perfezionare il suo inglese giuridico. Per un professore del suo livello sarebbe stato strano il contrario. Lo ha fatto e lo ha giustamente scritto nel curriculum, ma paradossalmente questo ora non va bene e diventa addirittura una colpa. È l'ennesima conferma che hanno davvero tanta paura di questo governo del cambiamento», si legge ancora nella nota diffusa dal M5S. «Non sanno cosa inventarsi», dice Di Maio arrivando alla Camera nel pomeriggio.
 

Intanto parla anche la moglie di Conte. «Sarà un buon premier, quelle sul curriculum e su Stamina sono tutte stupidaggini», ha detto all'agenzia Ansa. Crede che sia tutto in ordine nel curriculum di suo marito? «Assolutamente sì», ha risposto.


 
Martedì 22 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 23-05-2018 00:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 257 commenti presenti
2018-05-28 17:46:25
Una volta mi sono seduto sulle scale della facoltà di Economia e Commercio di Roma a leggere un libro. Mi vale come laurea?
2018-05-27 16:27:34
A prescindere dalle capacità effettive dell'avvocato Conte, preciso, per coloro chi fa finta di non averlo ancora capito, che quella definita una fake news non lo è affatto. L'avvocato Conte ha depositato il CV come documento pubblico, facilmente reperibile su internet, utilizzato dal Movimento pentastellato per portare avanti la sua candidatura. Già questo mi sembra uno scivolone notevole, o per lo meno, un comportamento inammissibile sia da parte del movimento, che non ha fatto le dovute verifiche, che da parte dell'avvocato Conte, che poteva anche fare a meno di infarcire un documento ufficiale di tante frottole.
2018-05-23 16:56:36
L'unica cosa che conta è che dopo tanti governi non votati dal popolo adesso ne abbiamo uno VOTATO DAL POPOLO finalmente!
2018-05-25 14:03:16
Guardi che lei non ha votato un bel niente.
2018-05-23 11:17:33
"alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi" che cosa vorrebbe dire allora? Che ha usufruito della loro biblioteca? Questo e' un tipo di frase che molti furbetti inseriscono nei loro CV per farli sembrare piu' "importanti". Me, cominciamobbeneeee!
257
  • 1,5 mila
QUICKMAP