All’opposizione/ I riformisti e la traversata del deserto

di Alessandro Campi
Quando la voce di molti intellettuali si leva a sostegno di una causa politica - in questo caso un governo del M5S da far nascere con l’appoggio determinante del Pd - è lecito il sospetto che dietro tanta passione si celi un inganno consapevole o un errore in buona fede. Potrà sembrare ingeneroso o persino greve, ma questo dice la storia: gli abbagli della cultura hanno spesso preceduto le catastrofi della storia. Senza contare che l’uomo di pensiero che dà consigli perentori all’uomo d’azione...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Marted├Č 13 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP