Papa Francesco manda dei gelati ai migranti della Diciotti ancora a Rocca di Papa

di Franca Giansoldati
Città del Vaticano - Il Papa ha mandato il suo braccio destro per la carità, il cardinale Corrado Kraiewski, al Centro Mondo Migliore di Rocca di Papa dove sono ancora ospitate alcune decine di migranti della nave Diciotti. L'elemosiniere ha portato con sè la benedizione papale e tanti gelati che ha mangiato con loro fermandosi a pranzo. Kraiewski ha spiegato che questo semplice gesto è una specie di benvenuto per chi è arrivato in Italia. «Una benedizione soprattutto per quei ragazzi che ora partono. L’augurio e’ che trovino qui, in Italia, dappertutto, un cuore cristiano generoso e che si possano sentire finalmente a casa».  Assieme a lui c’erano don  Francesco Soddu, direttore della Caritas Italiana, e Angelo  Chiorazzo, fondatore della cooperativa Auxilium che gestisce  l’accoglienza dei migranti al Centro. Dei 100 arrivati dalla  Nave Diciotti e presi in carico dalle diocesi italiane ne sono  rimasti 35. Otto partiranno gia’ questo pomeriggio per Torino. 
 
Mercoledì 5 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-09-07 05:45:30
Lui manda i gelati e intanto i cosiddetti poveri migranti si danno. Ci facciamo prendere per i fondelli da tutti, per forza che in Europa contiamo meno di zero. Almeno finché continueremo a farci governare dal Vaticano.
2018-09-06 20:44:00
ma gelati per chi? Se so' dati tutti! I gelati se li magnano li pretoni daaa Caritas!
2018-09-06 16:14:03
mannaggia a sto gelato, perchè non posso scrivere che è di un tipo che va di traverso?
2018-09-06 14:07:08
E il gelato per i poveri italiani? Il Papa deve promuovere validi ideali della vita nella politica, deve far sentire la sua posizione a favore della famiglia. Non per fare una comparsa inutile.
2018-09-06 12:07:18
Poteva invitarli a prendere il gelato a vaticano. Non ci sono gelaterie?
20
  • 838
QUICKMAP