Fori Imperiali, i vigili bloccano un turista mentre incide il nome su un capitello di marmo

Fori Imperiali, i vigili bloccano un turista mentre incide il nome su un capitello di marmo
Si trovavano in servizio in prossimità di piazza Venezia per i controlli finalizzati alla sicurezza stradale, quando, nella adiacente via dei Fori Imperiali, due agenti del I Gruppo centro “ex Trevi”, poco dopo le 14 di ieri, si sono insospettiti dell’atteggiamento di una persona che stava armeggiando sopra un capitello in marmo, posizionato nei giardinetti di fronte alla chiesa Madonna di Loreto.

Nell’avvicinarsi all’uomo, gli operanti hanno constatato che O. S., cittadino colombiano, stava incidendo il piano superiore del capitello con uno strumento metallico. Al momento dell’intervento aveva già scolpito la parola “Lulu” e stava iniziando ad incidere la lettera T. L’uomo, deferito all’Autorità Giudiziaria, dovrà rispondere del reato di danneggiamento al patrimonio storico archeologico e artistico nazionale, secondo quanto previsto dall’art 733 del Codice Penale.
Mercoledì 12 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2018 01:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-09-13 11:22:35
Esiste una legge e va applicata. Spero lo si faccia. Ma c'e' un altra cosa. Spesso le persone non hanno idea di cio' che visitano e l'importanza storico culturale di beni di valore inestimabile. Ma se -- e ribadisco se -- il signore colombiano è in possesso di titolo di scuola elementare, imbottito di calcio e di grande fratello (ci sarà pure la) e ha preso un low zero cost... Insomma bisogna permettersi mentalmente di viaggiare e di ammirare. Se apro un museo a tribu amazoniche che non sanno dov'e' l'Italia, be, al meglio posso sperare che non distruggano tutto mentre l'impatto culturale sarà pressoche' nullo. Non ho soluzioni, ma forse tenterei di mettere dei cartelli in Aeroporto/stazioni ferroviarie sensibilizzando il piu' possibili questi improbabili turisti.
2018-09-13 11:07:18
Sono d'accordissimo dello sdegno manifestato; ma c'é qualche cartello in tutta Roma che avverte che se si oltraggiano monumenti millenari, se ci si bagna nelle fontane é un reato con conseguenze SALATISSIME? Io non ne ho visto neanche uno. Cominciassero negli aereoporti, nelle stazioni ferroviarie, nei porti marittimi ad avvertire. Purtroppo in Italia chi dovrebbe avvertire, magari se ne sta chi sa dove.
2018-09-13 10:55:35
in galera dovrebbe stare questo sub-umano!!!! lavori forzati e pane e acqua per 6 mesi (ovviamante gratis). Ci vogliono pene esemplari altrimenti questa barbarie continuerà all'infinito
2018-09-13 09:24:23
si ma la multa deve pagarla subito, vallo a riprendere dopo in Colombia...lui come tutti gli stranieri trasgressori. Altrimenti le multe diventano carta straccia
2018-09-13 07:50:59
AL GABBIO...fino a che non paga una multa salatissima e la ristrutturazione del capitello .. ovviamente Daspo per 15 anni...vediamo se lo fa un altra volta o lo fa a casa sua.....
15
  • 209
QUICKMAP