Ornella Vanoni a cuore aperto da Costanzo: «Ho perso un figlio da Gino Paoli»

Ornella Vanoni a cuore aperto da Costanzo:
di Ida Di Grazia
Con Ornella Vanoni si chiude la quarta edizione de "L'Intervista", il programma in seconda serata su Canale 5 di Maurizio Costanzo.
Un faccia a faccia esclusivo con la Signora della musica e del Teatro italiano: 83 anni, straordinaria voce, grande interprete, oltre ad aver cantato piu’ e piu’ volte con il grande amico, collega  ed ex grande amore Gino Paoli, ha duettato e collaborato tra gli altri con Mina, Pino Daniele, Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Vinicius De Moraes, Ivano Fossati, Toquinho, Eros Ramazzotti, Mario Lavezzi, Lorenzo Jovanotti, Carmen Consoli, George Benson, Herbie Hancock, Gerry Mulligan, il maestro della  tromba Paolo Fresu e  Peppe Servillo.

GUARDA IL VIDEO

Durante la puntata, anche la straordinaria Ornella Vanoni cede il passo alle emozioni che attraverso il programma e le domande di Costanzo, inevitabilmente si scatenano, tra racconti, aneddoti e rivisitazioni di un passato che a suo modo è la storia del nostro Paese, della cultura e dello spettacolo.

Ecco i momenti più intensi del racconto tra l'artista e il conduttore
 
SU GINO PAOLI
Vanoni: lui è un gatto. Non so...non lo vedevo per tre giorni, poi scendevo ed era seduto sui gradini del portone
 
IL FIGLIO PERSO DI GINO PAOLI
Costanzo: potevate avere un figlio...perché non l'avete avuto?
Vanoni: l'ho perso...il suo primo figlio era il mio...ma poi l'ho perso...

LEGGI ANCHE: Sanremo2018, Vanoni scatenata: «Questa è la mia ultima intervista. La nonna che balla? Fa impressione»
 
SUL TENTATO SUICIDIO DI GINO PAOLI
Costanzo: che hai pensato la sera dell'11 luglio del '63 quando hai saputo che Gino (Paoli) ha tentato il suicidio sparandosi un colpo di pistola al cuore?
Vanoni: non ho pensato a niente perché non ne sapevo esattamente i motivi...mi ricordo che sono andata a trovarlo di notte [...] lui era pieno di ossigeno...sono entrata e lui continuava a ridere...mi guardava e mi tirava i capelli...
 
SULL’INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA: 
Costanzo: io so che c'è stato un dolore nella tua vita quando tu hai deciso di abortire...eri molto giovane...
Vanoni: non è che io ho deciso, io stavo con questo ragazzo svizzero [...] sono rimasta incinta e lui il bambino non lo voleva... io ero molto insicura [...] e ho abortito ma non avrei voluto farlo
 
DIFFERENZA TRA AMORE PER FIGLI E NIPOTI E RELAZIONI AMOROSE
Costanzo: mi parli dei tuoi nipoti come non mi hai parlato dei tuoi amori... 
Vanoni: beh mentre gli amori sono complicati, l'amore che tu provi per figli e i nipoti è un amore fatto di serenità.
 
IL PRIMO BACIO
Costanzo: te lo ricordi il primo bacio?
Vanoni: sì.., un figo spaziale...l'ho rivisto adesso è invecchiato ma è bellissimo...avevo capito tutto già allora...
 
SENSUALITA’
Costanzo: c'è un momento in cui hai capito che eri una donna molto sensuale...
Vanoni: sì, l'ho capito abbastanza presto.
Costanzo: ed hai giocato con la sensualità...
Vanoni: sì, certo
 
Ornella Vanoni e’ la prima artista nella storia del Festival di Sanremo ad aver vinto il Premio alla carriera (1999) ed e’ l’unica donna  che ha vinto due Premi Tenco in qualità di cantautrice. 

Attualmente nelle  prime 5 posizioni di iTunes e Amazon con il singolo “Imparare ad amarsi” -con il quale ha conquistato a Sanremo 2018 il Premio Sergio Endrigo e il quinto posto con Bungaro e Pacifico- ; e con il triplo album dallo stesso titolo che contiene i duetti, tutto il repertorio dagli anni novanta e tutte le storiche canzoni della grande artista.
 
 
 
Giovedì 1 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 03-03-2018 07:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-03-02 14:16:58
C'è differenza tra lei e Virginia Raffaele??? Ormai nessuna può fare a meno dell'altra
2018-03-02 13:32:43
io la trovo sempre ancora piena di fascino ..per la sua eta' che pretendiamo? che si ritiri? non lo fara' mai e continua ad avere successo
2018-03-02 13:28:54
Rispetto chi cerca di cancellare i segni dell'invecchiamento perchè ognuno è libero di cercare di stare bene con se stesso. Mi chiedo però con quale coraggio il chirurgo le abbia deformato il volto in quella maniera. Si dice che per soldi si fa tutto ma si possono ottenere anche risultati dignitosi come con Jane Fonda.
2018-03-03 15:56:37
Un risultato orribile, tutta cattiva pubblicità per il chirurgo.Un professionista dovrebbe prevedere il risultato e consigliare il paziente, magari anche non contrastare il decorso naturale dell' invecchiamento. Ottimi risultati mi sembrava invece che avesse ottenuto Marina Punturieri.
2018-03-02 11:41:48
peccato si sia ridotta così... se è vero che era consapevole del suo fascino (che è diverso dalla bellezza...), perché rovinarsi così?!
6
  • 306
QUICKMAP