Vittorio Brumotti dopo l'aggressione a "Striscia": «Non lo faccio per audience, mio padre era un carabiniere»

MILANO – “Non lo faccio per soldi non lo faccio per #audience ma lo faccio per vocazione, il mio papà è stato un carabiniere, amo la legalità e avrei voluto fare il carabiniere!”. Dopo l’aggressione subita a Palermo durante uno dei suoi servizi per "Striscia la notizia", Vittorio Brumotti dice la sua su Instagram postando una foto che lo vede vestito da carabiniere.

“Ieri abbiamo visto un altro lato dello zen di Palermo – ha scritto in un altro post accomapgnato dalla foto della macchina colpita da un proiettile - tutto molto apprezzabile e se avessi avuto tempo l’avrei mostrato anche io,ho passato giorni in quel quartiere mascherato per vedere i bambini giocare le famiglie unite..... ma più palesemente ho notato la gente che domina in modo malavitoso,ho notato anche le forze dell’ordine e il loro operato.... quando arrivo mi mimetizzo con il territorio e filmo ogni cosa ma poi vi riassumo tutto in pochi minuti nella trasmissione,non pensatemi superficiale ma molto attento alle problematiche e so che tanti di loro per mangiare fanno dell’illecito.Il mio Scopo e svegliare la politica per far sì che non si debba vivere solo di illecito,mai traviare le verità e l’omertà va sconfitta.Comunque ieri abbiamo notato che allo zen di Palermo si spaccia regolarmente anche adesso! Mi chiamano ABBOMBAZZA perché sono pronto a lanciare notizie scomode ma bomba 😜! I love you ❤️”.
 
 

Ieri abbiamo visto un altro lato dello zen di Palermo,tutto molto apprezzabile e se avessi avuto tempo l’avrei mostrato anche io,ho passato giorni in quel quartiere mascherato per vedere i bambini giocare le famiglie unite..... ma più palesemente ho notato la gente che domina in modo malavitoso,ho notato anche le forze dell’ordine e il loro operato.... quando arrivo mi mimetizzo con il territorio e filmo ogni cosa ma poi vi riassumo tutto in pochi minuti nella trasmissione,non pensatemi superficiale ma molto attento alle problematiche e so che tanti di loro per mangiare fanno dell’illecito.Il mio Scopo e svegliare la politica per far sì che non si debba vivere solo di illecito,mai traviare le verità e l’omertà va sconfitta.Comunque ieri abbiamo notato che allo zen di Palermo si spaccia regolarmente anche adesso! Mi chiamano ABBOMBAZZA perché sono pronto a lanciare notizie scomode ma bomba 😜! I love you ❤️

Un post condiviso da 100%BRUMOTTI! stuntman (@brumottistar) in data:

 

Giovedì 1 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 02-03-2018 14:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-03-02 17:18:03
E' paradossale che queste indagini debbano farle la troupe di Striscia la Notizia o de Le Iene. I luoghi in cui questi servizi vengono realizzati, con i risultati che vediamo, sono zone completamente asservite alla malavita, in cui la normale attivita' delle Forze dell'Ordine non e' sufficiente a garantire la sicurezza e la legalita'. Si tratta di attivita' di natura straordinaria, che dovrebbero richiedere l'intervento dell'esercito a eradicare completamente la criminalita' che trovano protezione in quei quartieri, ma credo che non si fara' mai un'operazione completa di pulizia, visto l'altissimo indice di densita' abitativa di queste aree, che rappresentano un "votificio" di prim'ordine per qualsiasi forza politica!
2018-03-02 14:08:49
Ad un tratto aggressioni da tutte le parti mah!
2018-03-02 13:04:53
questo spiega tutto..
3
  • 837
QUICKMAP