nickname2

Martedì 30 Novembre, 00:00
Purtroppo, anche quando di sangue ne è scorso a fiumi, il popolino vuole sempre il suo "Crucifige" e i Ponzio Pilato, che da noi abbondano, sono sempre pronti ad accontentarlo. Pur di avere consenso contro il buon senso e il senso di umanità, che in questi casi dovrebbe avere la preminenza. E poi ci sono quelli che lo fanno per mestiere e per denaro di aizzare il popolino, comprando pacchetti di haters via web.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Una volta le strade, i viadotti, gli acquedotti, venivano fatti perchè durassero nei secoli. Le maggiori strade di cui ci serviamo tutt'oggi hanno 2000 anni di storia e anche più. Si usavano materiali poveri, ma con tanta bravura e tanta maestria che il Colosseo è in piedi ancora oggi, così come l'acquedotto romano, perfettamente funzionante a tutt'oggi. Gli ingegneri di allora non avevano fior di lauree appese al muro, ma capacità ed esperienza, che gli permettevano di trovare soluzioni arditissime come l'enorme cupola del Pantheon. Forse meno tecnologia e più umiltà nella scienza applicata ci salverebbero da tanti disastri.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
«Ci viene raccontata la favoletta dell’imminente crollo — scriveva in un comunicato il comitato No Gronda, contrario al progetto di bretella alternativa al vecchio ponte —, potrebbe star su altri cent’anni». Putti, Movimento Cinque Stelle, oggi trasferitosi di corsa in Toscana, vista la situazione in Liguria, e le minacce e gli insulti ricevuti. 2014: Dichiarazione video di Grillo e Putti, che trovate tranquillamente in rete, contro la Gronda " Fermiamoli con l'esercito".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Se vuole sapere come stavano le cose, c'è ancora in internet la pagina dei No Gronda apparsa sul famigerato blog pentastellato nel marzo 2008 con tanto di video e dichiarazione video verbale contro la favoletta dell'impossibile crollo del Ponte Morandi a voce e faccia dell'inclito e illustre ingegnere strutturista Beppe Grillo. Marzo2008. Dieci anni addietro.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
La data è sbagliata, ma poco cambia visto che si parla di marzo del 2008. C'è ancora in rete, nonostante i grillini abbiano cercato di cancellarla, la pagina del blog pentastellato, del tutto autentica, in cui gli illuminati pentastellati, ingegneri strutturisti a tempo perso, definivano l'ipotesi del crollo del Morandi una favoletta e fecero di tutto per insabbiare la costruzione della Gronda. A supporto di quanto dichiarato nel blog, apparve quasi in contemporanea un video dell'Illuminato saccente che andava a supporto di quanto dichiarato nel blog. Essendo Grillo un genovese, come gli altri pentastellati che firmarono per il no alla Gronda, se avesse un briciolo di dignità, dovrebbe nascondersi sottoterra, visto quanto è successo
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Confermo il no alla Gronda e l'ipocrisia del rammarico di Toninelli, di Grillo, e dei loro seguaci a tragedia avvenuta. A Torino aspettiamo e speriamo che si tolgano dai piedi per poter portare avanti finalmente i lavori della TAV, oggi più che mai indispensabile per togliere dalle strade gli innumerevoli TIR che tutti i giorni percorrono la Val di Susa.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Spiace doverlo dire, ma probabilmente sarebbe successo ugualmente. Turtti i giorni leggiamo di gente che attraversa binari anche con le barriere abbassate.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Evidentemente qualche imbecille gli dava ascolto. A tutt'oggi siamo senza la Tav in Piemonte, che alleggerirebbe tantissimo il carico su strada di Tir e sarebbe un'opportunità per dare la possibilità alll'Italia, cosme si fa nel resto dell'Europa, di trasportare le merci su strada ferrata, riducendo l'inquinamento e collegando da un'altra parte l'Italia con il resto dell'Europa. In Svizzera, in Francia, in Germania e in Spagna il grosso delle merci viaggia su strada ferrata. Siamo e rimarremo sempre gli imbecilli d'Europa in fatto di tempistica e tecnologia, grazie a quelli della decrescita felice.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Peccato che grazie al no pentastellato del 2008 forse Genova oggi avrebbe avuto una strada alternativa al Ponte Morandi, e magari ci sarebbe stato modo di fare più agilmente quei controlli che avrebbero potuto impedire il crollo del Ponte Morandi. Lanciare il sasso e nascondere la mano è inutile, perchè internet ha un'ottima memoria e la pagina delle dichiarazioni di Grillo dell'epoca, così come la pagina del Blog, si sono perfettamente conservate.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Purtroppo, per un gioco sciagurato da bambinetti capricciosi , la stessa sorte toccata all'Italiana Zuccheri, toccherà all'Ilva di Taranto. Mi sembra raggelante pensare che il voto sciagurato di tanti italiani attratti da specchietti per le allodole, stiano spingendo l'Italia verso la fine.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
A chi fa finta di cadere dalle nuvole, o dal ponte, peggio, ricordo che il progetto della Gronda era stato avviato proprio perchè già allora, e parliamo di marzo del 2008, si era posto il problema dell'eccessivo carico di traffico sul Ponte Morandi, del quale già all'epoca erano emerse delle criticità. Fu proprio il movimento cinque stelle, a bocciare il progetto della gronda, che a questo questo proposito dedicò una pagina del famigerato Blog, dicendo che la storia della fragilità del Ponte Moarandi era una favoletta, come ebbe a dire il plurilaureato ingegnere strutturista di grandi opere Beppe Grillo. Marzo 2008, dieci anni in cui si sarebbe potuto fare qualcosa, dando a Genova un'altra via di comunicazione alternativa al Ponte Morandi, e non si è fatto nulla per l'ottusità inveterata dei grillini.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Chieda il perchè la Gronda non venne costruita agli amici pentastellati e al signor Toninelli. Era marzo 2008 e gli amici del blog, che si opponevano alla costruzione della gronda, strada altenativa al Morandi, dissero che l'ipotesi di un crollo del Morandi null'altro era che una barzelletta di cui farsi beffe e riderel Lo fece anche l'amico Beppe Grillo, dall'alto delle sue dieci lauree in ingegneria strutturale, sulle pagine del blog e in un video.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Il progetto TAV sarebbe stato terminato da almeno un decennio senza gli interventi dei vari ignoranti perinstellati che hanno usato ogni pretesto per richiedere inutili e costose varianti, con l'appoggio dei delinquenti di askatasuna. Sicuramente lei è molto disinformato perchè la TAV non è in fase progettuale. Sono i suoi brillantissimi e intelligenti numi pentastellati ad averlo stoppato per l'ennesima volta. Io come contribuente chiedo che vengano pagati i danni a tutti i cittadini a cui la TAV serve per evitare disastri come quello di Bologna e quello di Genova. L'ignoranza non va mai oltre il proprio naso.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Quello che è terribile e disperante, nel viaggio di Rutilio come nella pervicace ignoranza del popolino di oggi, è , non solo il crollo e il tracollo di tutto quello che era e non è più, o di quello che avrebbe potuto e dovuto essere e non sarà mai, ma l 'illusione che con i loro no a ripetizione, spesso frutto di crassa ignoranza, dia loro dei superpoteri insperat impedendo agli altri di fare ciò che loro non saranno comunque mai capaci di fare. Alla fine si renderanno conto che l'unico superpotere che è stato loro regalato dal pifferaio di Hamelin è solo ed unicamente il potere del "NO", con cui nulla potranno mai decidere e fare e nulla mai faranno.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Guardi, si vada a leggere il blog dei cinque stelle del 2008. Ma mi faccia il piacere!
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Il boomerang della presunzione e dell'ignoranza. Ieri sera il tornellista, messo davanti alle responsabilità del movimento cinque stelle sul no alla Gronda di Putti e dello stesso Torninelli, non ha retto ed ha abbandonato la trasmissione. No TAV, NO GRONDA, NO TAP, NO VAX ECCETERA ECCETERA ECCETERA. Involuzione anzichè evoluzione, pregresso anzichè progresso, decrescita anziche crescita. Facciamo prima a credere alle scie chimiche, ai marziani e alle mooncup. Povera Italia. E Davanti ai suoi errori, azzanna il prossimo, anzichè cospargersi il capo di cenere. E' uno sciacallo perfetto, ma anche gli sciacalli hanno, per fortuna, i loro predatori.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Spero non l'abbiano assunta. Anche da noi abbiamo un problema di cultura: stringere la mano, che sia di donna o di uomo, è un segno di saluto e di empatia.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Se lei è contenta così...
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Saranno già a Tblisi a festeggiare a champagne lo scampato pericolo.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Una donna non scompare nel nulla abbandonando i figli. Questa è una vecchia favoletta raccontata da tutti gli uxoricidi e assassini di conviventi e fidanzate. Cercate bene. Rivoltate le abitazioni degli indagati come calzini e sequestrate tutti i pc e telefonini.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Di Maio sicuramente ha il senso del buon gusto e dello sciacallaggio politico e mediatico. Quando ieri sera gli hanno chiesto conto del per perchè non sia stata fatta la Gronda che avrebbe sicuramente reso possibile un alleggerimento del traffico sul Ponte morandi, intanto l'ha posticipato al 2018, quindi di ben più di dieci anni, facendolo risalire ad oggi, dopodichè si è rifiutato di rispondere alle domande dei due giornalisti dicendo che avrebbe risposto solo a quelle che avevano concordato, ma essendo domande scomode ( fra l'altro le rispostine, di una ingenuità e di una ignoranza come al solito abissale, erano già tutte scritte su un foglietto, ma guai se l'avessero fatto degli avversari politici) dopodichè , trovando che la sedia era divenuta oltre modo scomoda, se n'è andato. Ma vedo che i grillini adorano i no tav, i no vax, i no gronda, i no tapa eccetera eccetera eccetera. Quando vi troverete davvero con l'anello al naso, come meritate, forse vi renderete conto di essere stai turlupinati.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Mandate due infermiere col cammello a soccorrere sua moglie. Scusate, ma dove sta scritto che dobbiamo noi adeguarci all'età della pietra?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Ottima informazione. Dopo la tragedia di Genova avere altri problemi non andrebbe bene
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Guardi, forse non l'hanno informata, ma a marzo 2008 il movimento no Gronda, capitanato, tanto per cambiare dai cinque stelle, ( No vax, no tav, no tutto all'insegna della decrescita felice) pubblicò sulla prima pagina del suo amato blog la favoletta di cui parla, e cioè che il Ponte Morandi , con ordinaria manutenzione, non sarebbe mai crollato. Questa amena considerazione, da ridere se non ci fosse da piangere, venne ribadita a caratteri cubitali dal suo amato Guru Beppe Grillo. Di patetico c'è il fatto che, subito dopo l'accaduto, qualcuno si sia preso la briga di cancellare la pagina, ignorando che in internet nulla si cancella e diversi quotidiani hanno riportato paro paro l'ottimistica profezia del suo Guru. Ci sarebbe da ridere non fosse che è da piangere seriamente per la tragedia provocata dalla estrema stupidità grillina all'insegna della decrescita felice.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Concordo.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Forse mi sbaglio ma credo che la mano armata sia sempre di estrema sinistra. La legge e il rispetto delle regole non fa per loro.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
I grillini sono quelli del no alla Gronda, se non erro, e il capo in testa del non alla gronda fu proprio quella faccia di bronzo di Toninelli, il quale dichiarò che il Ponte Morandi sarebbe durato altri cento anni. Mi chiedo con quale coraggio oggi faccia finta di essere addolorato e scandalizzato. . A posteriori sono bravissimi a condannare, mentre quando si parla di innovazioni e nuove tecnologie soffrono di atavica arretratezza. Genova credo che in questo momento più che mai non abbia bisogno di giustizialisti, ma di riavere quanto prima una città che non sia tagliata in due e dare nuove case a coloro che stanno rischiando di perderla. I Liguri sono persone concrete, che non amano coloro che abbaiano alla luna, come fanno il Di Maio e Toninelli. Dolore tanto e tanta rabbia. Ma vogliamo che Genova ritorni ad essere quanto prima una città forte e sana, con infrastrutture funzionanti. Togliere in auesto momento la concessione a Società autostrade è la scelta peggiore che si possa fare, visto che è al momento è l'unica che posssa rimediare all'accaduto, ma bisogna ci sia una commissione di esperti esterni che vigli su quanto viene fatto, e che tutte le strutture di ponti e viadotti vengano sottoposti a periodiche verifiche di stabilità, stress e portanza. . .
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
I "chiacchericci" dei vostri pentastellati e di quelle emerite facce di bronzo di Grillo, Puttu, e Toninelli hanno portato all'incubo di oggi. "Ci viene poi raccontata, a turno, la favoletta dell’imminente crollo del Ponte Morandi» Questo quando quando Del Rio aveva presentato un'interrogazione parlamentare sullo stato di pericolosià del Ponte Morandi. Il presidente degli Industriali di Genova aveva testualmente profetizzato la sciagura di oggi: Testuale: «Voglio essere chiaro. Questa giunta non può pensare che la realizzazione dell'opera non sia un problema suo. Perché guardi, quando tra dieci anni il Ponte Morandi crollerà, e tutti dovremo stare in coda nel traffico per delle ore, ci ricorderemo il nome di chi adesso ha detto “no”». Ad avere detto no erano stati i Grillini e Grillo in persona. Chi è più sciacallo fra di loro?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
"Ci viene poi raccontata, a turno, la favoletta dell’imminente crollo del Ponte Morandi» Beppe Grillo 2014
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
“Ci viene poi raccontata la favoletta dell’imminente crollo del ponte Morandi”. Così si leggeva su un sito di attivisti del Movimento 5 Stelle (nel quale gli utenti era sufficiente essere iscritti per pubblicare contenuti) nel comunicato firmato dal Coordinamento dei comitati No Gronda" Lo ha fatto per ultimo anche l'ex Presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione Conclusiva del Dibattito Pubblico, presentata da Autostrade nel 2009. In tale relazione si legge infatti che il Ponte “...potrebbe star su altri cento anni a fronte di...una manutenzione ordinaria con costi standard”».. 8 aprile del 2013. Blog Beppe Grillo Movimento cinque stelle. Il documento è stato ovviamente rimosso dopo il crollo del Ponte Morandi. Chiamarli faccia di bronzo è ancora fargli un complimento.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 145 commenti
con 80 commenti
con 76 commenti
con 70 commenti
con 66 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP