Si infila nel letto e violenta la figliastra di 13 anni: arrestato

Un uomo è stato arrestato per violenza sessuale sulla figliastra di 13 anni a Lanciano (Chieti). Secondo quanto trapelato, il patrigno aveva l'abitudine di infilarsi nel letto della ragazzina per abusare di lei. La vicenda è emersa nelle ultime settimane, quando la minore ha raccontato tutto alla mamma. Le successive indagini della Procura hanno trovato riscontri alle accuse della vittima, così sono scattate le manette.

L'arrestato è un camionista romeno di 36 anni, l'accusa è di violenza sessuale aggravata e continuata sulla figliastra. I fatti risalgono al dicembre scorso. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Rosaria Vecchi, il patrigno, che conviveva da 12 anni con la madre naturale della bambina, ha cominciato a rivolgere le sue attenzioni nei confronti della figliastra durante le feste di Natale: abusando dell'inferiorità fisica e psicologica della bambina, ha praticato più volte con lei atti sessuali.

Gli abusi sarebbero andati avanti fino a marzo: l'uomo era solito infilarsi nel letto della ragazzina quando rientrava
la notte dal lavoro, almeno tre volte alla settimana. Solo il racconto della bambina alla madre e la successiva denuncia ai carabinieri della Compagnia di Atessa ha portato a scoprire la violenza. Il provvedimento cautelare in carcere è stato firmato dal Gip del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa.
Marted├Č 11 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP