Ripulita a tempo di record la stele dedicata a Norma Cossetto dopo le scritte vandaliche

di Bianca Francavilla
Il giardino dedicato alla giovane vittima delle Foibe Norma Cossetto è tornato come nuovo. Appresa la notizia delle scritte vandaliche di simbologia anarchica, questa mattina alcuni esponenti dell'amministrazione sono tornati sul posto insieme ad una restauratrice per verificare in che modo procedere. Grazie ad un trattamento idrorepellente che era stato applicato sulla lapide, è stato possibile pulire le scritte di vernice rossa solo con un diluente nitro, un particolare solvente che si utilizza per togliere le vernici. In circa venti minuti la targa in memoria della 24enne segregata, torturata e violentata dai partigiani nel 1943 è tornata nella sua veste originaria. L'amministrazione, comunque, sporgerà denuncia per quanto accaduto e visionerà i filmati delle telecamere di videosorveglianza comunali presenti nella zona dell'area tra via Cimarosa e via Banchieri nella speranza di rintracciare i responsabili.
Domenica 11 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2018 10:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP