Latina, la Provincia boccia il piano di dimensionamento scolastico del Comune capoluogo

di Francesca Balestrieri
La proposta di piano di dimensionamento scolastico presentata alla Provincia dal Comune di Latina, è stata bocciata. Le due commissioni che si sono riunite nei giorni scorsi, infatti, hanno dato esito negativo alla decisione di accorpare l'infanzia e la primaria di piazza Dante all'istituto comprensivo Volta, togliendolo all'IC Cena. FI, Pd e Provincia Viva hanno spiegato che il piano del Comune avrebbe dovuto tener conto di tutti e 12 gli istituti comprensivi e non solo di due. Una scelta molto più politica che tecnica, tanto che i consiglieri provinciali delle liste civiche Maria Grazia Ciofli e Massimo Di Trento parlano di "Grave sgarbo istituzionale" per una decisione che in realtà sarebbe spettata alla Regione Lazio, alla quale la proposta non arriverà proprio. "Il parere della commissione - ha detto la Ciolfi - può essere obbligatorio ma mai vincolante e al consiglio provinciale è stata tolta la possibilità di esprimersi su una delibera comunale formalmente corretta". Bocciata anche la proposta del Comune di Terracina perchè carente dei pareri del consiglio di istituto.
Marted├Č 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-11-2017 10:25

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP