Latina, la Provincia boccia il piano di dimensionamento scolastico del Comune capoluogo

di Francesca Balestrieri
La proposta di piano di dimensionamento scolastico presentata alla Provincia dal Comune di Latina, è stata bocciata. Le due commissioni che si sono riunite nei giorni scorsi, infatti, hanno dato esito negativo alla decisione di accorpare l'infanzia e la primaria di piazza Dante all'istituto comprensivo Volta, togliendolo all'IC Cena. FI, Pd e Provincia Viva hanno spiegato che il piano del Comune avrebbe dovuto tener conto di tutti e 12 gli istituti comprensivi e non solo di due. Una scelta molto più politica che tecnica, tanto che i consiglieri provinciali delle liste civiche Maria Grazia Ciofli e Massimo Di Trento parlano di "Grave sgarbo istituzionale" per una decisione che in realtà sarebbe spettata alla Regione Lazio, alla quale la proposta non arriverà proprio. "Il parere della commissione - ha detto la Ciolfi - può essere obbligatorio ma mai vincolante e al consiglio provinciale è stata tolta la possibilità di esprimersi su una delibera comunale formalmente corretta". Bocciata anche la proposta del Comune di Terracina perchè carente dei pareri del consiglio di istituto.
Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-11-2017 10:25

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP