Roma, sorelle morte nel rogo del camper, Raggi: «Lutto cittadino»

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha appena proclamato per oggi il lutto cittadino per la tragedia avvenuta a Centocelle lo scorso 10 maggio e in cui hanno perso la vita tre sorelle, Elizabeth, Francesca e Angelica Halilovic. Questa mattina sono stati celebrati in forma strettamente privata i funerali delle vittime, così come richiesto dai familiari.

«Esprimiamo piena e profonda vicinanza alla famiglia. Non li lasceremo soli in un momento così tragico e garantiremo loro ogni giorno la nostra solidarietà con le modalità a nostra disposizione», fa sapere l'assessore alla Scuola, persona e comunità solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre. Ma c'è chi critica il ritardo dell'annuncio: «Raggi proclama il lutto cittadino per i funerali delle tre sorelle rom morte nell'incendio del loro camper a Centocelle.
Peccato che il Campidoglio lo abbia annunciato solo dopo le 4 del pomeriggio. È un lutto part-time o siamo di fronte all'ennesima figuraccia dei Cinquestelle?», sostiene Stefano Pedica del Pd. E ancora, commenta il deputato Pd Marco Miccoli: «Incredibile Raggi: comunica il lutto cittadino per le tre povere ragazze alle quattro di pomeriggio e, quindi, nessun romano ne era a conoscenza. Non si capisce se in Campidoglio siano degli incompetenti oppure, e sarebbe ancora più grave, la Raggi faccia la furbetta e metta la sordina a questo momento di commemorazione per lisciare il pelo ai suoi amati elettori di destra».

 
 

Una morte terribile quella delle tre sorelline, che assieme ai genitori e ad altri 11 fratelli dormivano in un camper nel parcheggio del centro commerciale di viale della Primavera. Sono morte arse vive, avvolte dalle fiamme, ha confermato nei giorni scorsi l'autopsia svolta sui resti delle tre ragazze di 20, 8 e 4 anni. Un decesso, secondo quanto accertato dall'equipe guidata dal professore Antonio Oliva, che non è dovuto ad asfissia ma proprio alla ferocia di quelle fiamme appiccate da un uomo, ancora ricercato, che intorno alle 3 di notte, così come ripreso da un filmato di una telecamera a circuito chiuso posta all'interno del parcheggio, ha lanciato in direzione del mezzo una bottiglia incendiaria. Le fiamme in pochi attimi hanno avvolto il camper, dove dormiva l'intera famiglia Halilovic. I genitori e i fratelli delle tre vittime sono riusciti a mettersi in salvo ma per le tre sorelline, forse colte nel sonno, non c'è stato scampo. Le fiamme e il calore altissimo hanno fatto diventare, in pochi istanti, il camper una sorta di prigione senza scampo per le ragazze che dormivano su tre cuccette di fortuna.
Continuano, intanto, le indagini per risalire al responsabile materiale dell'incendio che deve rispondere di omicidio
volontario plurimo. Gli investigatori sono al lavoro per rintracciare proprio il sospettato immortalato dalle telecamere. Passati al setaccio alcuni campi nomadi della città. Tra le ipotesi, però, anche quella che l'uomo possa
aver abbandonato la capitale dunque le ricerche sono state estese anche fuori Roma. Non si esclude, inoltre, che possa aver agito con la complicità di altre persone, che lo aspettavano magari nei pressi del parcheggio sopra al centro commerciale di Via della Primavera, teatro della tragedia.
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 09:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-05-20 09:06:18
E a proposito di strumentalizzazioni, leggo che il sindaco Sala accusa quanti sono contrari alla manifestazione di oggi pro-immigrazione di voler strumentalizzare l’accoltellamento del poliziotto e dei due militari alla stazione di Milano, definendolo “atto criminoso sul conto dei migranti”, perché, dice, il colpevole è italiano! Senza vergogna!
2017-05-20 08:51:51
"Lisciare il pelo ai cari elettori di destra"? Pedica, uno del PD... uno di quel partico composto da falsi e ipocriti buonisti accoglientisti. sempre pronti ad accusare gli altri di strumentalizzare veri atti di razzismo contro gli italiani... E la sua cos'è, se non becera e ripugnante strumentalizzazione?
2017-05-19 23:04:16
Orsù signora sindaca, kompagni e kompagnipreti ora è necessaria, oserei dire indispensabile edificare sul luogo dell'eccidio nazifascista una edicola votiva a monito delle future generazioni che devono essere educate siberianamente all'accoglienza e alla fratellanza.
2017-05-19 21:35:59
Virginia Raggi ha appena proclamato per oggi il lutto cittadino per la tragedia avvenuta a Centocelle lo scorso 10 maggio in cui hanno perso la vita tre sorelle Signora Raggi lei come Sindaca ha proclamato lutto cittadino Quale' la motivazione , allora le chiedo altrettanto perche' non proclamarlo quando hanno investito la filippina e altrettanto la morte della cinese a tor sapienza ad opera di questi tuoi amici Rom E allora come la mettiamo col suo comportamento Come giustifica tutti gli altri morti causati da loro, e tutte le malattie che causano con i loro roghi e di tutta la monnezza che producono per non parlare dei furti Con Lei sindaca a Roma si e' arrivato a tanto Roma sotto la sua giuda è morta, adesso Roma fra non molto sotto la sua guida cambiera' nome sara' chiamata solo Zingaria regno degli zingari. E di tutti i clandestini che accetti di ospitare e di fargli fare quello che vogliono Faccia un giro sulla Tiburtina Scenda lungo le rive del Tevere ,colle oppio Piazza Vittorio stazione Termini e vedi cosa trovi La giornata come la impiega forse ha da fare altro non cerco la sindaca Ma quando decidi se ne sei capace di amministrare questa citta' Sei una delusione Lei è la Boldrini pentastellata! Ne avevamo bisogno a Roma ! *E' una enorme offesa per Roma citta' e per tutti i Romani !!
2017-05-19 19:30:45
io sto sempre in lutto per le malefatte dei Rom, di cui queste povere bambine sono vittime! *** (; - BdV/Anchise
QUICKMAP