L’invito di Marcello, il Dogman: «Canaro, vieni a vedere il film»

di Simone Canettieri
ROMA «Ammoree», urla dal finestrino della sua Seicento rossa. E tira fuori un sorriso irregolare e contagioso. Dopo l’interruzione di Cannes, il film di Marcellino Fonte può riprendere. Secondo tempo. Qui a San Lorenzo, quartiere universitario di Roma che mostra ancora qua e là i buchi dei bombardamenti, lo aspettano tutti. Gli amici del bar dei Sanniti (dove sabato ha ricevuto la chiamata: «ahò, hai vinto prendi subito un aereo e rivieni su») e soprattutto la sua famiglia adottiva. I ragazzi...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 22 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP