Quattro morti sulle strade, l'Abruzzo piange il mercoledì terribile

Un mercoledì terribile, con quattro abruzzesi morti in tre distinti incidenti stradali. Il sinistro più grave sulla A24 all’altezza di Tivoli dove la Panda su cui viaggiavano due funzionari della Cna, Guido Petrocchi, 63 originario di Trasacco e Gisella Venditti di 61, avezzanese d’adozione, è stata speronata da due mezzi nel caos provocato dagli incendi. La coppia è morta sul colpo. Sempre sulla A24, più u meno nello stesso tratto, tra Tivoli e Castel Madama, è morto Christian Ruggeri, 31 anni, originario di Città Sant’Angelo ma residente a Montesilvano. Ruggeri era un manutentore che eseguiva lavori sull’autostrdada. Sembra che il giovane sia sceso dal furgoncino per recuperare una corda e sia stato ucciso da un Tir. Quarta vittima in Val Vibrata, dove ha perso la vita Giovanni Di Febo, noto medico della Asl. Lo scontro tra un’auto e una moto, lui era alla guida della moto ed è morto dopo l’arrivo in ospedale. La tragedia ieri mattina sulla ss16, all’altezza di Villa Rosa di Martinsicuro.
Biancone, Bianchini e Veri
Gioved├Č 10 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP