La difesa non va? Zeman pronto a lanciare il "Millennial" uruguaiano Elizalde

Edgar Elizalde, 17 anni, difensore del Pescara
di Orlando D'Angelo
PESCARA Zeman ha deciso da tempo: non appena arriverà l’ok dalla Federazione, lancerà in difesa Edgar Elizalde. Sarà la mossa un po’ a sorpresa per dare uno scossone ad un reparto che finora è apparso troppo in affanno. Il giovane uruguaiano classe 2000 è a disposizione della prima squadra da quasi due mesi ormai, ma non può giocare partite ufficiali. Il motivo? E’ ancora minorenne e servono i via libera burocratici per farlo giocare. Nei giorni scorsi la società biancazzurra ha ricevuto l’ok dalla Commissione Fifa, manca l’ultimo passaggio della Figc – atteso questa settimana – e sarà finalmente il suo momento. Magari già sabato prossimo contro la Salernitana.
Impiegato nelle amichevoli estive dal boemo (e anche da Epifani in Primavera), il giovane nazionale della Celeste arrivato in prestito dal Wanderers Montevideo (diritto di riscatto a fine stagione a favore del Pescara fissato a 2 milioni, intanto ha già firmato un contratto fino al 2022) ha dimostrato di non soffrire il confronto con i compagni più esperti. Soprattutto, sembra essere l’unico centrale nella maxirosa del Pescara a saper interpretare in maniera naturale e quasi automatica le direttive del boemo. Elizalde ha rapidità atletica e mentale, la scuola calcistica sudamericana somiglia molto al pensiero zemaniano in tema di atteggiamento dei difensori, ovvero nell’accorciare il campo in avanti e stare alti.
Le sue caratteristiche gli permettono di ricoprire con autorità anche il ruolo di terzino sinistro. Per questo, Sdengo lo ha già messo nel mirino. “Non appena potrà giocare, sarà preso in considerazione”, aveva detto nella conferenza pregara di giovedì scorso il tecnico parlando del gioiellino di Casupà. In un reparto con nomi dal passato illustre e di grande esperienza, alla fine questo giovane che in Uruguay considerano un predestinato, essendo passato finora da tutte le selezioni giovanili della sua Nazionale, dovrebbe mettere sottosopra le gerarchie e debuttare presto in serie B. Sarebbe il secondo “Millennial” a farlo, dopo il portiere della Ternana Plizzari, in prestito dal Milan. L’anno scorso in serie A i casi di Kean (Juventus) e Pellegri (Genoa).
Portarlo a Pescara non è stato facile: il suo procuratore è il fratello maggiore di Edinson Cavani, stella del Psg, che aveva provato a portarlo al Napoli, forte ei rapporti con il presidente De Laurentiis. Anche Sassuolo e Spal si erano inserite. La presenza di Manuel Mesa, figlio del socio del club biancazzurro Victor, nel Wanderers, ha facilitato le trattative tra il Pescara e il manager. A segnalarlo è stato, come nel caso di Lucas Torreira, Roberto Druda, uomo di fiducia di Mesa ed esperto di calcio sudamericano. Vista la riuscita del centrocampista oggi alla Samp, protagonista sul campo di una promozione in serie A a soli 19 anni, c’è da credere che anche Elizalde potrà bruciare le tappe e trovare all’Adriatico il proprio trampolino di lancio.
Mercoled├Č 13 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP