L'Aquila, la stazione cambierà volto ecco l'ambizioso progetto

di Antonella Calcagni
L'AQUILA - Al via la riqualificazione dell'area stazione ferroviaria-Pile. La giunta comunale ha approvato un atto di indirizzo che ridisegna l'ampia zona che costeggia le mura urbiche. Le risorse per l'ambizioso riassetto sono garantite attraverso la delibera Cipe 48/2016 per un importo di 14 milioni di euro e sono stati assegnati 450.000 euro per la progettazione degli interventi. A tali risorse si aggiungono gli stanziamenti previsti da Rfi per l'ammodernamento della rete ferroviaria. Si parte dalla riqualificazione del piazzale della stazione dove sorgerà una piazza e dall'adeguamento viario tra viale della stazione e via Pile. Prevista la realizzazione di un parcheggio di scambio per automobili e bus sull'area di proprietà Ferrovie a ovest della stazione e la delocalizzazione edificio ex Consorzio Agrario. Il parcheggio sarà destinato oltre che alle auto, ai bus gran turismo, bike sharing, taxi, auto elettriche e colonnine per la ricarica, bici elettriche. Sarà inoltre rimodellata la rotatoria davanti alla stazione all'incrocio tra via Pile e via XXV Aprile. Davanti alla stazione sarà realizzata una piazza che raccordi l'area di fronte alla stazione con la parte antistante le mura urbiche da entrambi i lati della Porta della Stazione, sul tratto di mura sulla via XXV Aprile e su via Tancredi da Pentima. Prevista anche un'area verde. La realizzazione delle opere comporterà espropri per pubblica utilità delle aree interessate e la demolizione con delocalizzazione, anche mediante permuta, di edifici interessati dalla previsione progettuale. Saranno realizzate due aree di parcheggio al di sotto dell'area di Porta Rivera a servizio del Borgo e del Munda. Prevista inoltre la modifica della viabilità esistente per garantire il collegamento tra Borgo Rivera e l'Area di Villa Gioia con la pedonalizzazione di Via Tancredi da Pentima e la realizzazione di una viabilità a doppio senso di marcia alternativa alla stessa. Sarà creato l'allaccio del nuovo percorso pedonale alla strada-parco di Villa Gioia e al percorso pedonale lungo mura fino al Tribunale. Il progetto prevede la delocalizzazione edificio preesistente di fronte a Porta Rivera. Contemplato, inoltre, l'adeguamento del sottopasso della ferrovia e l'eliminazione del passaggio a livello di porta Rivera. In accordo con Rfi sarà eliminato anche il passaggio a livello Laghetto Fatigati con la realizzazione di una viabilità alternativa. Sempre in accordo con RfiI, sarà realizzato un passaggio carrabile sopraelevato che dall'area di Porta Rivera riconnetta la viabilità alternativa a via Tancredi a via Mausonia con l'eliminazione del passaggio a livello di via Madonna del Ponte. In alternativa è previsto l'adeguamento del tratto da Porta Rivera fino all'allaccio con la via Mausonia con l'eventuale eliminazione della strettoia davanti alla chiesa della Madonna del Ponte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 10 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:52

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 194
QUICKMAP