Campo Dall'Orto in Vigilanza: Rai sul mercato senza limitazioni

«La Rai deve poter essere presente sul mercato senza limitazioni. Questo è fondamentale anche per dare forza alla nostra missione». Lo ha detto il dg Rai Antonio Campo Dall'Orto nell'audizione in Commissione di Vigilanza, riferendosi ai tetti agli stipendi, che da aprile si applicheranno anche alle collaborazioni artistiche, nella tv pubblica. «Per noi è importante avere - ha aggiunto - una coerenza tra missione, risorse e modalità di azione».

Preoccupa i vertici Rai, inoltre,  il collegamento tra verifica annuale dell'attuazione dei compiti del servizio pubblico e canone di abbonamento. Lo hanno ribadito sia il presidente di Vaile Mazzini, Monica Maggioni, che il direttore generale. La Maggioni, dopo aver premesso di «non essere preoccupata dall'elemento del controllo, purché si fermi un passo prima del controllo editoriale», ha sottolineato che «aver messo in collegamento diretto la verifica annuale con il canone potrebbe essere un problema su cui vale la pena di ragionare insieme», perché «un legame tra verifiche e risorse così diretto ed annuale potrebbe incidere sull'autonomia della Rai dal potere politico».  

Campo Dall'Orto ha sollevato questo problema, sottolineando che «per poter pianificare trasformazioni aziendali importanti, come già ne sono state avviate, è importante avere una prospettiva pluriennale sul piano delle risorse». «Ben vengano le verifiche annuali sulle azioni e sull'adesione ai compiti che vengono dati alla Rai ma è importante che questi obiettivi affidati alla Rai siano il più possibile chiari, proprio perché siano verificabili».
Venerd├Č 17 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP