Scuola, Fedeli ai genitori: «Dovete andare a prendere i figli all'uscita, lo dice la legge»

«Questa è la legge. Credo che anche i genitori devono esserne consapevoli. Le scelte dei presidi sono collegate a leggi dello Stato italiano». La ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, a Tagadà su La7, ha commentato oggi la sentenza della Cassazione di alcuni mesi fa secondo cui gli studenti minori, anche quelli delle scuole Medie, vanno consegnati ai genitori al termine delle lezioni e non possono allontanarsi da soli. Il ministero non prenderà una posizione univoca su questa questione con qualche circolare perché «non ha questa funzione né questa responsabilità».

«Stiamo parlando di leggi a tutela dell'incolumità e delle responsabilità legate ai minori». «Attenzione - ha avvertito la ministra - a non fare diventare questo caso un elemento di non assunzione di responsabilità» da parte dei genitori nell'attuazione di una legge dello stato. Quanto alla tesi di chi sostiene che in questo modo non si facilita l'autonomia dei propri figli, Valeria Fedeli è convinta che «si può far sperimentare autonomia ai ragazzi non soltanto nel rapporto casa-scuola, scuola-casa». E poi ci sono sempre i nonni: «è un grande piacere per i nonni andare a prendere i nipotini. La considero una cosa fantastica. Potessi farlo!».
Giovedì 26 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 27-10-2017 14:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 52 commenti presenti
2017-10-27 14:38:03
Secondo l'italico costume della botte piena e la moglie ubriaca vorremmo figli che ritornano da soli a casa, ma in caso d'incidente responsabilità civile e penale della scuola.
2017-10-27 14:16:49
Per cui, se una famiglia non ha alcuna possibilità di poter essere presente all'uscita della scuola per ritirare i figli, è costretta a NON iscrivereli a scuola!!!
2017-10-27 12:46:04
e mi vaccomando, andate voi di pevsona, non mandate sempve le baby sitter filippine o il maggiovdomo vietnamita con la Volls Voyce ....
2017-10-27 12:45:30
Troppo spesso ci si dimentica che si tratta di minori. Poi succede qualche tragedia e tutti domandano perché. I figli vanno seguiti, non fatti crescere come se a 10 anni ne avessero già 30... Da certi commenti capisco che ci sono molti tra i commentatori che permettono a figli di 15 anni di tornare a casa a notte fonda e frequentare discoteche fino alle ore piccole...
2017-10-27 12:43:32
E' fantastico come questi politici parlando di legge quando gli conviene, poi quando vengono presi loro si servono dell'immunità parlamentare e la legge non esiste più
52
  • 2,1 mila
QUICKMAP