Viterbo, davanti alle Poste crolla barriera di ferro e cemento lunga 10 metri

di Massimo Chiaravalli
Dieci metri di ferro e cemento, schiantati a terra tutti insieme all'improvviso da un paio di metri di altezza. E' successo all'esterno delle Poste in via Ferroni sulla Cassia sud a Viterbo. Un luogo frequentatissimo, dove si vengono a ritirare - tra l'altro - pacchi e raccomandate praticamente a ogni ora del giorno. Solo la fortuna ha voluto che quei quintali di roba siano caduti di notte, l'unico momento in cui da lì non passa nessuno.

In zona se non si grida al miracolo, poco ci manca. «La ringhiera - dicono alcuni lavoratori del posto - è crollata di notte, quando ha tirato vento forte. Ma la causa non può essere solo quella, perché si regge solo con alcune viti corte su uno strato sottile di cordolo, sopra al muro. Fortunatamente non c'era nessuno».

Qualcuno ha tentato di tamponare con del nastro rosso e bianco. Lì sotto passano tutti per salire alle poste, spesso ci sono anche auto in sosta. C'è ancora una parte di ringhiera rimasta in piedi, identica ma su un livello più alto, almeno quattro metri. Ora si teme per quella. Il luogo è pubblico per via del servizio postale, «la ringhiera invece - concludono - è condominiale: dovrebbero intervenire».
Marted├Č 14 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2017 11:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP